top
 
barra
barra

 

 

SEMINARIO QU-ID INNOVATION ITALY 2011

3 novembre 2011

A chiusura del progetto, conclusosi con la fine di ottobre 2011, l'Ente di Gestione delle Aree Protette dell'Ossola ha partecipato all'importante seminario QU-ID innovation Italy 2011 (www.qu-id.it), tenutosi presso il Centro Congressi Milanofiori di Assago (MI).
L'Ente di Gestione delle Aree Protette dell'Ossola è stato chiamato a presentare la propria esperienza nell'ambito dell'utilizzo della tecnologia RFID per la realizzazione del percorso didattico e multi-mediale attraverso la Piana di Devero.

INTERNVENTO DI POSA DEI SEGNALATORI DELLE LINEE ELETTRICHE - BIRD DIVERTERS

ottobre 2011

Con la fattiva collaborazione di ENEL è stato realizzato l'internvento di posa dei segnalatori, detti bird diverters (particolari spirali in plastica dicolore bianco e arancione) lungo la linea elettrica a media tensione sita tra la Piana di Devero e il Lago di Codelago.
In ambiente alpino, le linee elettriche aeree costituiscono una grave minaccia per l'avifauna nidificante e di passo: numerosi uccelli, infatti, in condizioni di scarsa visibilità incontrano in tali linee un ostacolo spesso letale durante il proprio volo. Più rari, ma comunque presenti, i casi di folgorazione, importanti soprattutto per quelle specie che utilizzano i tralicci come posatoi. Proprio per le difficili condizioni ambientali e climatiche, è anche difficile individuare, in ambiente alpino, soluzioni tecniche di mitigazione degli impatti che garantiscano sicurezza e affidabilità delle linee elettriche unitamente a un efficacia degli interventi di riduzione del rischio di impatto. Circa 300 metri delle linea a media tensione sono quindi stati equipaggiati, a titolo sperimentale, con speciali dispositivi atti rendere più visibili i cavi conduttori, con una soluzione a basso impatto visivo e paesaggistico.
Seguirà ora l'attività di monitoraggio, volta a verificare eventuali riduzioni nel numero di incidenti (numerosi quelli precedentemente censiti in loco, con coinvolgimento soprattutto di esemplari di fagiano di monte (Tetrao tetrix), nonché a verificare la sostenibilità tecnica dell'intervento, potenzialmente replicabile in diverse situazioni di rischio.

GESTIONE E TUTELA DEI PRATI DA SFALCIO E DEI PASCOLI

giugno - ottobre 2011

Anche quest'anno, puntuali con l'arrivo della stagione estiva, si sono attivate le azioni di programmazione ed incentivazione per la gestione e la tutela dei prati da sfalcio e dei pascoli.
Risorse importantissime per la tutela della biodiversità in ambito alpino, i prati ed i pascoli del SIC e ZPS Alpe Veglia e Alpe Devero - Monte Giove sono curati dalle aziende agricole e dai consorzi, con la supervisione ed il coordinamento dell'Ente di gestione delle aree protette dell'Ossola. Quest'anno è prevista una riduzione delle attività di concimazione, poiché i monitoraggi svolti dai naturalisti e dagli agronomi coinvolti nel progetto hanno evidenziato una buona dotazione di azoto e sostanza organica nei pascoli e nei prati da sfalcio, tali da consigliare una riduzione degli apporti di ammendanti naturali (letame).

RETE NATURA 2000 IN VAL D'OSSOLA: COLLANA EDITORIALE CON DUE NUOVE PUBBLICAZIONI

aprile 2011

Sono state presentate il 30 aprile 2011, nel contesto dell'iniziativa La fabbrica di carta a Villadossola (VB), i due volumetti prodotti nell'ambito del progetto: Il SIC e ZPS Alpi Veglia e Devero - Monte Giove, a cura di Daniele Piazza e Kastel: storie d'acqua, di mandrie e di fiori, a cura di Giovanna Ianner e Paolo Pirocchi. Due guide con molte immagini alla scoperta di ambienti di straordinaria bellezza e di grande importanza naturalistica nelle valli Antigorio e Formazza, all'interno dei siti della rete ecologica europea Natura 2000. I volumi (60 pagine, formato 21 x 21, a colori) sono disponibili al prezzo di 5,00.

Per informazioni su acquisto e distribuzione: info@parcovegliadevero.it,
tel. 0324 72572

NEGLI USA SI PARLA DEL PERCORSO PER TUTTI, SENTIERO MULTIMEDIALE E SENSORIALE A DEVERO!

marzo 2011

La rivista americana RFID Journal pubblica un articolo dedicato al percorso audio-video guidato e sensoriale attraverso la piana dell'Alpe Devero! Al link di seguito riportato possibile visualizzare un estratto /on-line/ della pubblicazione (in inglese), dedicata alla speciale tecnologia utilizzata per la realizzazione del percorso multimediale:

http://www.rfidjournal.com/article/view/8261/1

Trovate tutte le informazioni relative al Percorso per tutti che attraversa la Piana nella sezione attività - sentiero natura all'interno di questo sito web. Buona passeggiata!

WORKSHOP NATURA 2000: ISTRUZIONI PER L'USO, CIRCA 40 PARTECIPANTI ALL'EVENTO DEL 2 DICEMBRE 2010

dicembre 2010

L'Ente di gestione delle aree protette dell'Ossola ha promosso l'evento formativo a cui hanno partecipato diverse figure professionali attive in ambito alpino (guide alpine, gestori di rifugi ed alberghi, agenti della Polizia Provinciale, tecnici, amministratori, accompagnatori naturalistici etc.). Lo scopo dell'iniziativa stato principalmente quello di fornire, a coloro i quali si trovano ad operare - a diverso titolo - in aree di Rete Natura 2000, un'infarinatura circa stato, obiettivi e regole del complesso sistema di aree protette che costituisce la rete ecologica europea Natura 2000. La partecipazione, che ha esaurito i posti messi a disposizione nella bella e accogliente cornice dell'albergo Belvedere a Mozzio (frazione di Crodo, Verbania), testimonianza dell'interesse e dell'attenzione rivolta al tema, anche per le implicazioni regolamentari e normative legate alla gestione dei Siti di Interesse Comunitario - SIC e delle Zone di Protezione Speciale ZPS.

 

CONCLUSA LA STAGIONE DI INTERVENTI INCENTIVATI SU PRATI E PASCOLI

novembre 2010

Come tutti gli anni, le aziende agricole operanti nei comprensori di Veglia - Nembro - Ponte Campo e Devero hanno condotto le azioni di gestione dei prati da sfalcio e dei pascoli, a cui si aggiungono le attenzioni per la tutela delle torbiere. LA collaborazione tra Parco e aziende agricole dura ormai da 8 anni ed un bell'esempio di sinergia tra pubblica amministrazione e attori locali per la gestione condivisa degli habitat e del patrimonio di Rete Natura 2000, all'interno del SIC e ZPS Alpi Veglia e Devero - Monte Giove

 

SECONDA E ULTIMA NEWSLETTER DI PROGETTO

novembre 2010

Nella sezione area download di questo sito è disponibile in formato pdf la seconda e ultima newsletter di progetto, recentemente pubblicata e diffusa in formato cartaceo.

 

UN NUOVO PUNTO INFORMATIVO MULTIMEDIALE AL CENTRO VISITE DI CRODO

ottobre 2010

Il Parco ha allestito un punto informativo multimediale dedicato a Rete Natura 2000 presso il Centro Visite di Crodo.
Installazioni video, contenuti interattivi, percorsi virtuali e molto altro fanno da guida ai visitatori alla scoperta del patrimonio costituente Rete Natura 2000, la rete ecologica europea per la tutela della biodiversità del continente.
Mediante un pannello touch screen potrete raccogliere un gran numero di informazioni non solo sull'area del Parco Veglia Devero (inserita appunto nel sistema di aree protette di Rete Natura), ma anche su tutti gli altri Siti di Interesse Comunitario e Zone di Protezione Speciale del Verbano Cusio Ossola.

 

UN PERCORSO PER TUTTI, SENTIERO AUDIO - VIDEO GUIDATO E SENSORIALE NELLA PIANA DI DEVERO

agosto – settembre 2010

Nella sezione “area download” disponibili le audio – video guide relative al percorso.

Nella sezione “attività – sentiero natura”, la descrizione del percorso, le caratteristiche e le modalità di accesso ai contenuti multimediali!

 

AL VIA LA STAGIONE DI AZIONI PER LA TUTELA DI PRATI E
PASCOLI 2010 

giugno - luglio 2010

Anche quest'anno si attivano con l'arrivo della primavera, le azioni di programmazione ed incentivazione per la gestione e la tutela dei prati da sfalcio e dei pascoli.

Risorse importantissime per la tutela della biodiversità in ambito alpino, i prati ed i pascoli del SIC e ZPS Alpe Veglia e Alpe Devero - Monte Giove sono curati dalle aziende agricole e dai consorzi, con la supervisione ed il coordinamento dell'Ente di gestione delle aree protette dell'Ossola.

Nel 2009 si è assistito ad un aumento delle superfici gestite mediante interventi incentivati, con l'allargamento delle azioni di tutela dei prati da sfalcio anche alle aree di Nembro e Ponte Campo.

La stagione estiva 2009, in ritardo a causa della persistenza del manto nevoso dopo una stagione invernale molto lunga, non ha permesso di attuare alcuni importanti interventi che sono invece regolarmente stati attivati nel 2010, già a partire dal mese di maggio.

Da quest'anno è a disposizione delle aziende agricole anche un sistema di irrigazione mobile da utilizzare in caso di siccità nelle aree prative di Devero e Crampiolo.

IL PARCO ALLA CONFERENZA LIFE Nature and Biodiversity - preparing the future - A Conference of the LIFE Programme
31 MAGGIO E 1 GIUGNO, BRUSSELS

maggio - giugno 2010

Nell’ambito del vasto progetto condotto con il Contributo di Fondazione Cariplo, il Parco (ora Ente di gestione delle Aree protette dell'Ossola) è stato invitato a partecipare alla conferenza “LIFE Nature and Biodiversity – preparing the future - A Conference of the LIFE Programme”.

Si tratta di un appuntamento importante, in cui diversi rappresentati e portatori di interesse provenienti dagli stati europei si confronteranno e discuteranno circa obiettivi, opportunità, criticità del programma LIFE, strumento finanziario dell'Unione Europea per la tutela e la salvaguardia della biodiversità.

Lo sguardo sarà rivolto non solo alle esperienze passate (LIFE) ed in corso (LIFE+), ma anche al futuro, verso la programmazione comunitaria del periodo 2013 – 2020.

Come parte della rete ecologica europea Natura 2000 siamo ben lieti di partecipare a questo evento, nel pieno spirito di “rete” dell'ambizioso progetto Natura 2000.

Per saperne di più, potete consultare il sito web del Team ASTRALE alle pagine  http://www.astrale.org/LIFE-biodiversity-conference.html.

AVVIATE LE ATTIVITA’ INVERNALI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE CON LE SCUOLE

dicembre 2009

Nell’ambito del vasto progetto condotto con il Contributo di Fondazione Cariplo, sono state avviate le attività di educazione ambientale offerte alle scuole a titolo gratuito.

Partecipano alle iniziative le scuole elementari e medie dei comuni di Varzo, Crodo, Baceno, Premia, Formazza e Trasquera, aderendo a diverse attività volte all’approfondimento della conoscenza del territorio, della biodiversità e dello stretto legame tra uomo e ambiente.
Così i ragazzi sono accompagnati da operatori del Parco nei percorsi formativi che si snodano attraverso gli alpeggi e le praterie di Veglia e di Devero, visitano alcune delle latterie sociali ove sino a non molto tempo fa veniva lavorato il latte per la produzione di formaggio, partecipano a giornate di approfondimento (anche attraverso il gioco) al Centro Visite di Crodo.

25 classi aderiscono al progetto durante l’anno scolastico 2009 – 2010, senza l’aggravio di alcuna spesa. I riscontri sono stati sino ad ora molto positivi e le attività progettate per l’offerta potranno essere messe in campo anche per gli anni a venire.

Per ogni ulteriore informazione circa programmi, attività e contenuti, potete visitare il sito web:

http://www.cariplovegliadevero.it/sx%20ed_amb.html

CONCLUSA LA STAGIONE DEGLI INTERVENTI DI GESTIONE DEGLI AMBIENTI PRATIVI

novembre 2009

Con il mese di ottobre si sono concluse le azioni per la gestione degli ambienti prativi nei comprensori di Veglia, Devero, Crampiolo e Ponte Campo. 23 aziende agricole operanti nel Parco ed all’interno dei confini del Sito di Interesse Comunitario e Zona di Protezione Speciale “Alpi Veglia e Devero – Monte Giove” hanno partecipato alla gestione sostenibile dei prati da sfalcio e delle praterie classificate come “nardeti”, contribuendo al mantenimento di due importanti ambienti tutelati a livello europeo dalla “Direttiva Habitat”.

Coordinate dallo staff tecnico del Parco Veglia Devero, le aziende conducono già dal 2002 interventi di gestione sostenibile e recupero delle superfici inutilizzate, mediante lo sfalcio e la concimazione dei prati con tempistiche e modalità predefinite e il pascolo controllato con utilizzo di recinti elettrificati (filo pastore). I recinti vengono utilizzati anche per la tutela delle torbiere, al fine di evitare l’accesso del bestiame alle delicate aree umide.

Nell’ambito del progetto co-finanziato dalla Fondazione Cariplo si sta dando continuità ad una strategia gestionale consolidata, che vede un aumento del numero di aziende coinvolte nei programmi di gestione promossi dal Parco ed un incremento delle superfici gestite, con l’inclusione delle vaste aree prative di Nembro e Ponte Campo, in Comune di Trasquera, caratterizzate dalla presenza di prati da sfalcio e pascoli di elevato interesse produttivo e naturalistico.

PIANO DI GESTIONE SIC E ZPS IT1140016
A REA DEL MONTE GIOVE

ottobre 2009

Si sono concluse con l’autunno 2009 le fasi di studio, analisi e raccolta dati per la stesura del Piano di Gestione dell’area del Monte Giove, all’interno del SIC e ZPS IT1140016.

Le indagini, condotte durante le stagioni primaverili, estive ed autunnali 2008 e 2009 hanno visto all’opera un team composto da botanici, faunisti, esperti di entomofauna e di chirotterofauna (pipistrelli), esperti in pianificazione ambientale.

Individuate criticità, eccellenze e problematiche si è quindi dato il via alla fase di progettazione degli interventi, delle azioni e delle “regole”, incontrando durante il percorso le Amministrazioni Locali, Provinciale e Regionale.

IL PARCO AL SEMINARIO INTERNAZIONALE
DI KUDOWA ZDROJ, POLONIA

settembre 2009

Nell'ambito del progetto Veglia Devero e Formazza: Pianificazione gestionale, riqualificazione e divulgazione ambientale nelle ZPS dell'alta Val d'Ossola (con il contributo di Fondazione Cariplo) il Parco partecipa, dal 22 al 25 ottobre, al seminario internazionale Mountain Tourism in Natura 2000 areas: conflict or opportunity? 22 - 25 Ottobre, Kudowa Zdròj, Polonia.

Insieme ad altre realtà europee (Irlanda, Belgio, Repubblica Ceca, Austria, Polonia, Croazia..) e organismi internazionali (IUCN, UIAA) verranno presentate e discusse alcune esperienze di gestione del turismo nelle aree di Rete Natura 2000.

Il Parco è invitato a portare la propria esperienza circa il monitoraggio del turismo svolto tra il 2004 e il 2006, focalizzando l'attenzione sui metodi di indagine, le strategie gestionali e le recenti applicazioni dell'esperienza nella redazione del Piano di Gestione dell'area del Monte Giove all'interno del SIC e ZPS IT1140016 Alpi Veglia e Devero - Monte Giove.

Per ulteriori informazioni:

http://fr.alparc.org/calendrier/autres-manifestations-internationales/iv-international-seminar-on-mountain-tourism

http://www.iucn.org/about/union/commissions/wcpa/?2640/MOUNTAIN-TOURISM-IN-NATURA-2000-AREAS

 

barra
logo parco vd
logo regione
LOGO Rn2000
barra

realizzazione multimediale