top
 
barra
barra

IL PARCO AL SEMINARIO INTERNAZIONALE
DI KUDOWA ZDROJ, POLONIA

settembre 2009

Nell'ambito del progetto "Veglia Devero e Formazza: Pianificazione gestionale, riqualificazione e divulgazione ambientale nelle ZPS dell'alta Val d'Ossola" (con il contributo di Fondazione Cariplo) il Parco partecipa, dal 22 al 25 ottobre, al seminario internazionale "Mountain Tourism in Natura 2000 areas: conflict or opportunity?" 22 - 25 Ottobre, Kudowa Zdròj, Polonia.

Insieme ad altre realtà europee (Irlanda, Belgio, Repubblica Ceca, Austria, Polonia, Croazia..) e organismi internazionali (IUCN, UIAA) verranno presentate e discusse alcune esperienze di gestione del turismo nelle aree di Rete Natura 2000.

Il Parco è invitato a portare la propria esperienza circa il monitoraggio del turismo svolto tra il 2004 e il 2006, focalizzando l'attenzione sui metodi di indagine, le strategie gestionali e le recenti applicazioni dell'esperienza nella redazione del Piano di Gestione dell'area del Monte Giove all'interno del SIC e ZPS IT1140016 "Alpi Veglia e Devero - Monte Giove".

Per ulteriori informazioni:

http://fr.alparc.org/calendrier/autres-manifestations-internationales/iv-international-seminar-on-mountain-tourism

http://www.iucn.org/about/union/commissions/wcpa/?2640/MOUNTAIN-TOURISM-IN-NATURA-2000-AREAS

PIANO DI GESTIONE SIC E ZPS IT1140016
A REA DEL MONTE GIOVE

ottobre 2009

Si sono concluse con l’autunno 2009 le fasi di studio, analisi e raccolta dati per la stesura del Piano di Gestione dell’area del Monte Giove, all’interno del SIC e ZPS IT1140016.

Le indagini, condotte durante le stagioni primaverili, estive ed autunnali 2008 e 2009 hanno visto all’opera un team composto da botanici, faunisti, esperti di entomofauna e di chirotterofauna (pipistrelli), esperti in pianificazione ambientale.

Individuate criticità, eccellenze e problematiche si è quindi dato il via alla fase di progettazione degli interventi, delle azioni e delle “regole”, incontrando durante il percorso le Amministrazioni Locali, Provinciale e Regionale.

CONCLUSA LA STAGIONE DEGLI INTERVENTI DI GESTIONE DEGLI AMBIENTI PRATIVI

novembre 2009

Con il mese di ottobre si sono concluse le azioni per la gestione degli ambienti prativi nei comprensori di Veglia, Devero, Crampiolo e Ponte Campo. 23 aziende agricole operanti nel Parco ed all’interno dei confini del Sito di Interesse Comunitario e Zona di Protezione Speciale “Alpi Veglia e Devero – Monte Giove” hanno partecipato alla gestione sostenibile dei prati da sfalcio e delle praterie classificate come “nardeti”, contribuendo al mantenimento di due importanti ambienti tutelati a livello europeo dalla “Direttiva Habitat”.

Coordinate dallo staff tecnico del Parco Veglia Devero, le aziende conducono già dal 2002 interventi di gestione sostenibile e recupero delle superfici inutilizzate, mediante lo sfalcio e la concimazione dei prati con tempistiche e modalità predefinite e il pascolo controllato con utilizzo di recinti elettrificati (filo pastore). I recinti vengono utilizzati anche per la tutela delle torbiere, al fine di evitare l’accesso del bestiame alle delicate aree umide.

Nell’ambito del progetto co-finanziato dalla Fondazione Cariplo si sta dando continuità ad una strategia gestionale consolidata, che vede un aumento del numero di aziende coinvolte nei programmi di gestione promossi dal Parco ed un incremento delle superfici gestite, con l’inclusione delle vaste aree prative di Nembro e Ponte Campo, in Comune di Trasquera, caratterizzate dalla presenza di prati da sfalcio e pascoli di elevato interesse produttivo e naturalistico.

AVVIATE LE ATTIVITA’ INVERNALI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE CON LE SCUOLE

dicembre 2009

Nell’ambito del vasto progetto condotto con il Contributo di Fondazione Cariplo, sono state avviate le attività di educazione ambientale offerte alle scuole a titolo gratuito.

Partecipano alle iniziative le scuole elementari e medie dei comuni di Varzo, Crodo, Baceno, Premia, Formazza e Trasquera, aderendo a diverse attività volte all’approfondimento della conoscenza del territorio, della biodiversità e dello stretto legame tra uomo e ambiente.
Così i ragazzi sono accompagnati da operatori del Parco nei percorsi formativi che si snodano attraverso gli alpeggi e le praterie di Veglia e di Devero, visitano alcune delle latterie sociali ove sino a non molto tempo fa veniva lavorato il latte per la produzione di formaggio, partecipano a giornate di approfondimento (anche attraverso il gioco) al Centro Visite di Crodo.

25 classi aderiscono al progetto durante l’anno scolastico 2009 – 2010, senza l’aggravio di alcuna spesa. I riscontri sono stati sino ad ora molto positivi e le attività progettate per l’offerta potranno essere messe in campo anche per gli anni a venire.

Per ogni ulteriore informazione circa programmi, attività e contenuti, potete visitare il sito web:

http://www.cariplovegliadevero.it/sx%20ed_amb.html

barra
logo parco vd
logo regione
LOGO Rn2000
barra

realizzazione multimediale